Kelvin 273

Francesca Rita Rombolà

Un ricordo speciale

Undici anni. Una bambina appena. Una bambina ancora. Che ha avuto esperienza della morte. L’ha vissuta in prima persona vedendosi strappata, all’improvviso, ad un’infanzia sognante ignara del male, del dolore e della sofferenza per la perdita dell’essere più caro che si ha, che si recepisce e al quale si è legati da un affetto intenso e profondo.

 

Mi hai lasciata quel giorno di luglio, papà. Un giorno caldo eppure così freddo. Tanto freddo da sfiorare lo Zero Assoluto per l’intensità e lo shock immaginifico che la morte recava con sè. Lei, la Grande Ombra, ti ha portato via per sempre sotto un cielo estivo limpido e azzurro aprendo, nel mio cuore e nella mia anima infantili, uno squarcio terribile. Una ferita che non si è mai rimarginata del tutto. E che sanguina ancora dopo quaranta anni. Chissà se avresti mai potuto immaginare allora, in quegli anni lontani, che un giorno mi sarei posta in ascolto dell’Essere e avrei cantato ogni cosa per mezzo della Poesia? Forse no. O forse sì.

 

Oggi è per mezzo della Poesia che ti ricordo (un ricordo speciale) e faccio memoria di questo giorno sconvolgente al di fuori del tempo. Sono sicura che la Poesia sa ancora darci la speranza, il coraggio, la forza di batterci o di resistere per i nostri sogni, per la nostra vita, per la nostra dignità di esseri umani.

 

 

Quaranta anni

 

Quaranta anni,

un tempo lungo

ma insignificante

per la durata interiore.

Mi sei stato maestro

per la conoscenza

e per la vita,

sei stato soprattutto

il padre vero e ideale

nel sapermi proteggere e amare.

Lo comprendo appena

soltanto ora.

 

Francesca Rita Rombolà

 

26 luglio 2015

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti

Francesca Rita Rombolà

Francesca Rita Rombolà è una poetessa e scrittrice. Ha pubblicato diversi libri di poesia e di narrativa (romanzi, raccolte di racconti, raccolte di poesie). Ha ricevuto menzioni e riconoscimenti vari da critici letterari e giornalisti(primo fra tutti Indro Montanelli nel lontano 1989) fra i quali Mauro Baroni, Paolo Ruffilli, Ettore Fini, Giorgio Barberi Squarotti. Ha frequentato alcuni corsi di scrittura creativa e ha collaborato con la rivista francese di teatro “CASSANDRE HORSCHAMP” diretta da Marc Tamet autore di teatro contemporaneo a Parigi. Francesca Rita Rombolà scrive sul blog WWW.POESIAELETTERATURA.IT – Canto e parole nell’era dei sentimenti estinti… Ha scritto anche diversi articoli per il blog CAMBIAVERSO – L’informazione controcorrente. Sue poesie e suoi articoli di musica e letteratura appaiono anche, periodicamente, sul blog DELIRI PROGRESSIVI. Scrive sul giornale on line PrimaPaginaOnLine.org.

Utenti online